Tags : C02

Idrogeno blu: le contraddizioni di Shell

Idrogeno blu. Una nuova inchiesta della ONG “Global Witness” evidenzia come il sito pilota CCS di Shell nell’Alberta canadese, dove sabbie bituminose, il combustibile più “sporco” al mondo, vengono “ripulite” per trasformarsi in idrogeno, non sarebbe in grado di catturare veramente la CO2. Il saldo emissivo ammonterebbe a +2,9 mln T di CO2 in 5 […]Leggi

Riciclare la CO2: un progetto a Dalmine

Tenaris, Saipem e SIAD hanno sottoscritto un Memorandum per la progettazione di un impianto di cattura e utilizzo di C02 (CCU), da realizzare presso lo stabilimento di Tenaris a Dalmine in provincia di Bergamo  Il progetto prevede la cattura di 30 tonnellate giornaliere di CO2 prodotta dalla centrale termoelettrica presente nello stabilimento bergamasco. Sito dove […]Leggi

Permafrost: lo scongelamento è una minaccia per la Terra

Lo scongelamento del permafrost artico carico di miliardi di tonnellate di gas serra non minaccia soltanto le infrastrutture critiche della regione. Minaccia anche la vita in tutto il Pianeta. Questa la conclusione della recente revisione scientifica pubblicata su Nature Reviews Earth & Environment Secondo uno dei sei studi pubblicati questa settimana, quasi il 70% delle […]Leggi

Disuguaglianza ambientale: lo studio di Ener2Crowd

Disuguaglianza ambientale ed economica, il nuovo studio di Ener2Crowd, piattaforma Italiana di energy crowdfunding e parte importante della della rete di Ecofuturo. Nella ricerca il team ha calcolato come la distribuzione delle emissioni di CO2 varia in modo significativo per fasce di ricchezza. I Paesi poveri inquinano più di quelli ricchi. Così come, all’interno di ciascun […]Leggi

Elon Musk e il premio da 100 milioni per catturare

Premessa: sebbene le tecnologie di cattura e rimozione della CO2 continuino ad essere sviluppate e testate, è fondamentale che le strategie di decarbonizzazione facciano leva principalmente sull’utilizzo di fonti rinnovabili. Certamente altre tecnologie potranno essere di supporto nei piani futuri e in particolari condizioni. Tuttavia queste non devono essere una giustificazione per mantenere lo status […]Leggi

Miticoltori: eroi verdi che salvano il mare e sequestrano C02

Eroi verdi. La nostra redazione ed il festival Ecofuturo da anni si impegnano a far conoscere il contributo dei molluschi alla lotta per fermare i cambiamenti climatici. E la realtà dei miticoltori spezzini. Iniziammo col monumento al “Mitile Ignoto” parlando della grande moria di cozze verificatasi a La Spezia dopo operazioni di dragaggio effettuate male. […]Leggi

Impianto ENI CCS Ravenna – la posizione di Cingolani

La vicenda dell’impianto di stoccaggio di CO2 previsto da ENI a largo di Ravenna è stata oggetto di un’interrogazione del M5S in Commissione Ambiente alla Camera. Un progetto di cui abbiamo recentemente parlato in differenti articoli. Eni: niente fondi europei per il CCS di Ravenna – Sistemi CCS – CCUS: inutili per la decarbonizzazione – […]Leggi

Mitilicoltura: biomonitoraggio per il Golfo della Spezia

Mitilicoltura, arriva una rete di sensori hi-tech nella Baia di Santa Teresa e nel Golfo della Spezia. La finalità è il monitoraggio di temperatura, salinità, correnti ed ossigeno. Oltre allo studio degli effetti del cambiamento climatico. Il tutto fruibile in tempo reale attraverso wi-fi agli stakeholder locali. Questo l’obiettivo del progetto denominato GreenStar, condotto dall’azienda W*Sense e dalla Sapienza Università di Roma. In collaborazione con Smart Bay Santa Teresa, piattaforma di ricerca […]Leggi

Morti da C02: 90 milioni di persone da oggi al

IN UN ANNO BASTANO LE EMISSIONI DI C02 DI APPENA 4 ITALIANI AD UCCIDERE UNA PERSONA: A CALCOLARLO È ENER2CROWD Le morti da C02 arriveranno a sommare a livello globale 90 milioni di persone da qui al 2050. Ener2Crowd.com, la prima piattaforma italiana di lending crowdfunding ambientale ed energetico, calcola il costo in vite umane […]Leggi

Greenpeace in azione contro il patto della finzione ecologica

Il “patto della finzione ecologica” Questa mattina attivisti e attiviste di Greenpeace sono entrati in azione sulla piattaforma Porto Corsini Mare Ovest, al largo delle coste di Ravenna. Viene denunciato il “patto della finzione ecologica” che vincola il nostro Paese alle fonti fossili. Contestate anche le inefficaci politiche del governo contro la crisi climatica. Politiche […]Leggi