Tags : C02

Protagonisti di EXCO: DARIO DE ROSA – Eless International

Eless International produce e distribuisce una centralina di termogestione per impianti di riscaldamento, acqua calda sanitaria e piscine, con controllo da remoto, che ha ottenuto un brevetto europeo e che permette risparmi su consumi dal 10 al 30% senza necessità di alcuna opera muraria. Un’analisi costante per ottimizzare lo sfruttamento dell’energia prodotta ottenendo anche una […]Leggi

Europa: via libera ai sistemi mild-hybrid per auto a metano

L’Unione Europea ha dato il via libera alla possibilità di installare impianti a gas naturale e gas liquido derivato dal petrolio (ma anche etanolo E85) nelle autovetture e nei veicoli commerciali leggeri mild-hybrid. Finalmente un’importante decisione! Con gli ibridi a metano si potranno tagliare le emissioni del 40-50% rispetto ai motori termici tradizionali, a costi […]Leggi

Riqualificazione energetica edifici in classe F e G: dimezzabili le

Se si procedesse alla riqualificazione energetica dei circa 11 milioni di edifici italiani classificati nelle classi energetiche F e G, ipotizzando un salto medio di 3,2 classi energetiche, si potrebbe conseguire una riduzione delle emissioni di CO2 potenziale di circa il 50%, corrispondente a 80 milioni di Tonnellate CO2/anno. Questi i dati che scaturiscono da […]Leggi

Farming For Future: ridurre le emissioni e preservare la fertilità

Perché adottare tecniche avanzate di lavorazione del suolo e fertilizzazione organica? Per ridurre le emissioni dai suoli! E tanti altri vantaggi. Ascoltiamo Michele Dotti – EducAttore Secondo appuntamento con Farming for Future, per approfondire una nuova azione del progetto promosso dal CIB – Consorzio Italiano Biogas – per la conversione agroecologica dell’agricoltura tradizionale. Con questa azione […]Leggi

Biometano: tutti i vantaggi del biocombustibile a km zero

Il biometano è al centro dello sviluppo dell’economia circolare. Una parte dell’opinione pubblica, tuttavia, è contraria agli impianti, in particolare nei territori dove se ne prevede la realizzazione. Tra le obiezioni principali: le esalazioni di cattivo odore, le emissioni inquinanti, l’impatto visivo, la circolazione di camion per il rifornimento degli impianti, lo sviluppo di batteri […]Leggi

Olio di palma e soia: stop dal 2023

Martedì 27 ottobre, in aula al Senato, è stata vinta un’altra battaglia per la fine dei sussidi all’olio di palma per gli usi energetici (biodiesel e elettricità). “A partire dal 1 gennaio 2023” l’olio di palma, di soia e loro derivati, solo esclusi dal conteggio delle energie rinnovabili e dai sussidi di mercato oggi previsti […]Leggi