Redazione

Litio, no grazie: Ecco le batterie agli ioni di alluminio

Ioni di alluminio al posto degli ioni di litio. Sarà vera gloria? C’è da chiederselo, registrando l’ennesimo strabiliante annuncio su nuove rivoluzionarie celle batteria in arrivo dall’Australia. E’ la Graphene Manufacturing Group (GMG ) a rilanciarlo, parlando di «risultati entusiasmanti dei test sulle prestazioni» di questa nuova chimica di batteria agli ioni di alluminio. Potrebbe caricare infatti 10 volte […]Leggi

Senza vere semplificazioni decarbonizzazione 40 anni in ritardo

SENZA VERE SEMPLIFICAZIONI OBIETTIVI AL 2030 SARANNO RAGGIUNTI NEL 2070. QUARANTA ANNI DI RITARDO. LE PROPOSTE DEL COORDINAMENTO FREE. Il Coordinamento FREE avanza proposte per una semplificazione vera per la decarbonizzazione, basate sulle cifre che per le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica sono molto sfidanti. Secondo le stime del Coordinamento FREE, per le rinnovabili elettriche […]Leggi

Riscaldamento a zero emissioni e comunità energetiche

Rivediamo  il webinar promosso da ARSE (Associazione Riscaldamento Senza Emissioni) andato in onda il 28 maggio 2021. Un’occasione per far conoscere la svolta “green” in atto nel riscaldamento negli edifici, oggi possibile grazie all’evoluzione tecnologica delle pompe di calore ad alta temperatura e alla diffusione dello scambio geotermico ed idrotermico. In contemporanea la rivoluzione legislativa ha portato all’approvazione delle “Comunità Energetiche” che rappresentano un […]Leggi

Agricoltura biologica: il Ddl spiegato in 5 punti dopo inesattezze

Con il pezzo di Carlo Triarico, Presidente dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica abbiamo iniziato a pubblicare articoli sulla legge per l’agricoltura biologica approvata in senato quasi all’unanimità. Ospitiamo oggi questo pezzo pubblicato su Il Riformista perché ci è sembrato molto chiaro. Ho voluto aspettare qualche, giorno per vedere fino a che punto sarebbe arrivata la strumentalizzazione, […]Leggi

Storica sentenza: “Anche le energie rinnovabili servono a tutelare il

Articolo originale di Filippo Franchetto (Nextville) Un parere di compatibilità paesaggistica relativo ad un impianto fotovoltaico installato sul tetto non può basarsi su presupposti apodittici e generali, avulsi da una valutazione in concreto riferita allo specifico contesto paesaggistico. Con sentenza n. 296 del 29 marzo 2021, il Tar della Lombardia ha annullato il provvedimento con cui […]Leggi

I vecchi sistemi di riscaldamento inquinano le aree urbane più

Oggi è stato presentato da ARSE – Associazione riscaldamento senza emissioni, lo studio di Elemens sui benefici economici e ambientali della geotermia nel settore residenziale. Una volta era chiamata la Cenerentola delle rinnovabili, oggi la geotermia grazie alla tecnologia avanzate delle pompe di calore ad alta temperatura può essere uno dei pochi strumenti che consentirà […]Leggi

Montanari e le Soprintendenze ci aiutino a costruire il nuovo

Dopo il recente articolo “Paesaggisti nucleari: cosa c’è dietro ai recenti attacchi alle energie rinnovabili?”, Mauro Romanelli, presidente dell’associazione Ecolobby, torna a scrivere sul concetto di paesaggio, sulla necessità di una nuova cultura ed una nuova estetica, una nuova idea di armonia paesaggistica nell’era della transizione ecologica. “Montanari e le Soprintendenze ci aiutino a costruire […]Leggi

Cambiamenti climatici e resilienza: Copernicus diventa un’opera della Biennale di

Un titolo eloquente al tempo della pandemia: How will we live together? Si è aperta il 22 maggio la XVII edizione della Biennale di Architettura di Venezia, con una mostra che mette al centro non solo le tendenze dell’architettura, ma anche quelle della scienza, delle arti, dell’innovazione ed in generale della ricerca di un modello umano da […]Leggi

Calore, suolo e casa nostra: pompe di calore ad alta

La tecnologia delle pompe di calore ad alta temperatura accoppiata con la geotermia offre risultati inaspettati. Per clima e portafogli Sergio Ferraris, direttore di QualEnergia Se non lo si conosce verrebbe da dire che si sta violando la termodinamica. Ma non è così. Produrre calore, tanto, con, poca, energia elettrica è possibile grazie all’accoppiata tra […]Leggi

Modulo PLF obbligatorio per chi arriva in Italia: cos’è, come

Da lunedì 24 maggio 2021, tutti i passeggeri che vorranno fare ingresso in Italia dovranno compilare il modulo di localizzazione del passeggero (Passenger Locator Form – PLF) digitale (dPLF) prima del proprio ingresso sul territorio nazionale. Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all’indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione, il dPLF in formato […]Leggi