Roma, a San Pietro arriva il primo Smartbus totalmente elettrico

TPL: anche a Roma arriva SmartBUS

TPL Roma. Anche a fronte del successo conseguito nelle città di La Spezia e Torino, approda a Roma il programma SmartBUS. Un’iniziativa che vede la collaborazione tra Prometeon Tyre Group ed E-CO Hev. Quest’ultimo è lo spin-off del Politecnico di Milano attivo nello sviluppo di sistemi innovativi di elettro mobilità per la diffusione di modalità di trasporto sostenibili.

L’innovativo autobus elettrico a ricarica veloce verrà introdotto sulla linea 64, quella che dalla Stazione Termini arriva alla Stazione di San Pietro. E sarà equipaggiato con pneumatici a marchio Pirelli, specificamente sviluppati da Prometeon per il trasporto elettrico. Il nuovo bus è caratterizzato da alto chilometraggio, bassa resistenza al rotolamento ed elevata silenziosità. Caratteristiche che consentono una riduzione del numero di ricariche del mezzo, allungando quindi l’autonomia per ogni singola ricarica. Perfettamente in linea con le esigenze di una mobilità sostenibile.

Alexandre Bregantim, Chief Technical Officer di Prometeon Tyre Group

“Con questo nuovo e sfidante progetto Prometeon conferma l’impegno nella ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche a favore di una mobilità a zero emissioni. L’annuncio di oggi rappresenta un messaggio di fiducia al Paese. Perché dimostra che con volontà e competenza si possono realizzare progetti ambiziosi e sostenibili. Anche in un territorio tra i più popolosi e complessi dal punto di vista della viabilità di tutto territorio nazionale. Siamo sicuri, dunque, che questo progetto sarà uno stimolo importante per tutti i player che operano nel tessuto industriale italiano. Una sfida per aprirsi alle tematiche legate allo sviluppo sostenibile”.

Paolo Bernardini, Presidente E-CO e AD Consorzio SmartBUS

“Siamo lieti di contribuire all’importante sperimentazione di Roma presso ATAC in collaborazione con Roma Servizi per la Mobilità. Il nostro obiettivo è offrire non solo un trasporto pubblico locale green 100% elettrico ed efficiente, ma anche economicamente sostenibile. L’innovatività dei nostri SmartBUS – autobus a supercapacitori di ultima generazione – sta proprio in questo. Poiché garantiscono insieme altissima affidabilità, bassi costi infrastrutturali se paragonati ad autobus a batteria o filovie e tranvie. Inoltre eccellente capacità di trasporto ed ottima programmazione della mobilità. Ma, soprattutto, forte riduzione dei costi operativi di linea, grazie ad una scrupolosa attenzione nella realizzazione di tutte le parti del sistema. Dalla trazione mediante ultracondensatori a pneumatici ad elevata efficienza di rotolamento sviluppati da Prometeon”.

Giovanni Mottura, Amministratore Unico Atac

“La scelta di un sistema di mobilità a basso impatto ambientale, specie in ambito urbano, è una priorità. Per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e per la salvaguardia del nostro futuro. Per Atac è stata una scelta strategica che ha già caratterizzato il recente passato attraverso l’acquisto in autofinanziamento dei primi 100 autobus ibridi. Con questo primo SmartBUS sperimentale potremo testare la bontà della strada intrapresa e degli obiettivi che ci eravamo posti. Una flotta rinnovata e, soprattutto, sostenibile dal punto di vista ambientale“.

Stefano Brinchi, Presidente e AD di RSM

“L’obiettivo di Roma Servizi per la Mobilità è la progressiva elettrificazione della flotta. Limitando la necessità di ingenti investimenti nei depositi per le infrastrutture di ricarica. In questo modo si eviteranno anche eccessive concentrazioni di potenza in singoli punti della città. Si vuole sperimentare, invece, il modello del rifornimento energetico ai capolinea, più diffuso sul territorio e con meno bisogno di kw“.

Smart Mobility Report 2021 dell’Energy & Strategy Group
Digiqole ad

Redazione

Articoli correlati