Tags : clima

Per il clima non svoltare a destra

Dall’interessante blog Stop fonti fossili! una riflessione su clima e orientamenti politici di Stefano Ceccarelli. La domanda è legittima: conservare un clima stabile non dovrebbe piacere ai conservatori? Se non vi convince, ve la pongo in altri termini. L’attuazione di quei cambiamenti che, oltre a proteggere il clima, potranno permettere la salvaguardia dei presupposti su […]Leggi

Scottature e colpi di calore: come proteggere il tuo cane

Con l’arrivo dell’estate, le giornate si allungano e le temperature aumentano, suscitando il desiderio di trascorrere piacevoli passeggiate con i nostri amici a quattro zampe sotto il caldo sole. Tuttavia, è fondamentale tenere presente che, oltre al fastidioso problema dei forasacchi, il caldo eccessivo può comportare seri rischi per i nostri amati animali domestici. ASFALTO […]Leggi

Il nuovo PNIEC: un piano con il freno a mano

Il nuovo PNIEC: un piano con il freno a mano tirato, senza prospettive di accelerazione. Articolo di Roberto Venafro, autore del recente libro “Un mutamento reversibile. La crisi climatica attraverso le Conferenze delle Parti delle Nazioni Unite”. La versione aggiornata del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima è stata, finalmente, finalizzata e trasmessa […]Leggi

Negazionisti climatici: a chi e a cosa servono

Negazionisti climatici. Una riflessione di Mauro Romanelli, autore del recente libro sui cambiamenti climatici “La Risposta” MA A CHE SERVONO ANCORA I NEGAZIONISTI CLIMATICI?Un cattivo pensiero … In questi giorni mi sono fatta una domanda. E mi sono pure dato una risposta. La domanda è: a che servono adesso, nel 2023, i pochi folcloristici personaggi […]Leggi

Clima: temperature record nei prossimi 5 anni

Clima. E’ molto probabile che le temperature globali raggiungano livelli record nei prossimi cinque anni, alimentate dai gas serra e da un evento El Niño di origine naturale. Questo il nuovo aggiornamento rilasciato dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO). Global temperatures set to reach new records in next five years Vi è una probabilità del 66% che […]Leggi

Ecolibri: La risposta di Mauro Romanelli

Per la rassegna di Eco libri presentiamo oggi la prima opera letteraria di Mauro Romanelli, “La Risposta”. Un libro di divulgazione tecnico-scientifica, ma soprattutto un Libro di Politica. A questo link è possibile acquistare una copia, leggere una breve presentazione e un estratto di 14 pagine Perché La Risposta? Non esistono soluzioni, meno che mai […]Leggi

Groenlandia: un nuovo studio sulle valanghe

Caratterizzazione del manto nevoso e delle valanghe durante la stagione invernale 2021-2022 a Sisimiut, Groenlandia occidentale. Studio pubblicato dalla piattaforma Frontiersin.org e curato da Alberto Mariani del Politecnico di Milano, Anton Berggreen Abrahamsen della Technical University of Denmark ed altri. Groenlandia. Le valanghe di neve per decenni sono state riconosciute come un pericolo significativo ed […]Leggi

Usa: sentenza storica contro le compagnie petrolifere

La Corte Suprema Usa emette una sentenza storica. Le amministrazioni pubbliche americane hanno diritto di trascinare in tribunale e chiedere risarcimenti alle grandi compagnie petrolifere per i danni da siccità, inondazioni ed eventi estremi causati dal cambiamento del clima. Mentre in Italia Greenpeace e Recommon fanno causa ad Eni e i Tar sentenziano duramente contro […]Leggi

Ecofuturo Magazine: Ecologia e Ri(e)voluzione

E’ uscito il nuovo numero de L’ECOFUTURO MAGAZINE. Potete leggerlo gratuitamente e fruire dei podcast disponibili per ogni articolo: CLICCA QUI Ambientalismo, clima e innovazione. I nuovi movimenti globali stanno interrogando la politica e la società civile di fronte alle grandi sfide ecologiche e all’orizzonte temporale che appare sempre più ristretto per risolverle. A questo […]Leggi

Dati sulle emissioni di CO2: insopportabili diseguaglianze

Rilanciamo di seguito l’articolo pubblicato su Qualenergia di Luca Re sull’analisi dei dati di emissione di CO2. Il 10% più ricco del Pianeta fa metà delle emissioni di CO2. E l’impronta del carbonio dei top emitter è mille volte in più rispetto alle persone più povere. Ecco perché le economie avanzate hanno oggi una grande […]Leggi