Tags : inquinamento atmosferico

Taranto chiama. Sostieni il crowdfunding!

Taranto chiama. Sergio Ferraris, sull’ultimo numero della rivista QualEnergia, presenta il nuovo documentario di Rosy Battaglia. Un’opportunità per scuotere una sempre più ingessata informazione ambientale Taranto. Una città martire dell’inquinamento che fa notizia sempre più raramente. E spesso quando la fa è per le sorti economiche dell’Ilva. Non per lo stillicidio incessante di malattia, morte […]Leggi

Inquinamento atmosferico in pandemia: studio CNR/IBE

Inquinamento e lockdown in Italia. Il ruolo delle condizioni meteo stagionali e delle emissioni inquinanti sulla qualità dell’aria urbana. Presentiamo uno studio sinottico del CNR che inquadra le varie fasi dell’evoluzione pandemica da Covid19 in relazione all’inquinamento atmosferico generale. Con un’analisi della qualità dell’aria durante tutto l’anno portata avanti in quattro città italiane (Milano, Torino, […]Leggi

Polveri fini: il legame col cancro ai polmoni nei non

Una domanda che cercava da tempo una risposta. Quella sul perché così tanti non fumatori sviluppino il cancro ai polmoni. A dare una risposta in questo senso ci ha provato uno studio presentato recentemente dalla European Society for Medical Oncology. Lo studio ricostruisce esattamente per la prima volta il legame tra il particolato e i […]Leggi

Inquinamento urbano: studio sugli effetti del lockdown

Inquinamento urbano. Una ricerca tutta italiana sull’inquinamento atmosferico in ambito urbano. Lo stop del traffico avvenuto nel lungo periodo di lockdown nella primavera 2020 ha avuto un impatto notevole. I ricercatori hanno rilevato livelli più bassi di particolato, biossido di azoto e benzene. Si tratta di uno studio pubblicato sulla rivista Urban Climate. Condotto dall’Istituto […]Leggi

Qualità dell’aria: ecco le nuove linee guida OMS

Qualità dell’aria. L’Oms Organizzazione mondiale della sanità ha aggiornato le proprie Linee guida rispetto all’edizione datata 2005. Vi sono fornite le raccomandazioni sui livelli obiettivo per sei inquinanti principali. PM2,5, PM10, ozono, biossido di azoto, biossido di zolfo, monossido di carbonio. Il documento, inoltre, propone buone pratiche dal punto di vista qualitativo per la gestione di […]Leggi

I costi climatici della COP26 e di EXPO Dubai

Un confronto tra l’On. Gianni Pietro Girotto ed alcuni imprenditori del mondo delle rinnovabili sui costi ambientali dei Summit climatici. A novembre a Glasgow si terrà la Cop26 con delegati da oltre 190 Paesi. E ad Ottobre inizierà la EXPO a Dubai con milioni di visitatori previsti da tutto il mondo… un disastro climatico annunciato! […]Leggi

MAL’ARIA 2021 – EDIZIONE SPECIALE. I COSTI DELL’IMMOBILISMO

Legambiente scrive al Commissario europeo all’Ambiente: troppi ritardi e inadeguatezza nei provvedimenti di Governo e Regioni italiane contro l’inquinamento. Tre le procedure di infrazione comminate dalla Commissione Europea per l’inquinamento atmosferico. La prima, per cui siamo stati condannati, ci costerà tra 1,5 e 2,3 miliardi di euro.  Sono già 11 le città italiane fuorilegge per […]Leggi

Cop26: se il buongiorno si vede dal mattino…

La Cop26 si terrà a Glasgow tra pochi mesi, un Summit climatico che oscilla tra grandi aspettative e rassegnazione. I cambiamenti climatici stanno già colpendo duramente intere regioni e Paesi e secondo gli analisti, se le attuali politiche non cambieranno radicalmente, avremo un incremento di circa 3°C in atmosfera da qui al 2100. Il Climate […]Leggi

Inquinamento: effetti negativi anche sulla produzione fotovoltaica

Gli effetti negativi e i costi ambientali dell’inquinamento atmosferico non risparmiano nemmeno la produzione del fotovoltaico riducendone l’efficienza. Questo il riscontro di una nuova ricerca di Enea. Infatti il particolato atmosferico (PM2.5) in Italia fa perdere mediamente il 5% di produzione ogni anno, con tale percentuale che può arrivare a raddoppiare nelle aree particolarmente inquinate. […]Leggi

Riscaldamento domestico: puntare su tecnologie a emissioni zero e su

In Italia 17,5 milioni di abitazioni riscaldate con gas metano: dal settore residenziale proviene il 53% delle emissioni di PM10, dagli edifici il 18% delle emissioni climalteranti. I dati nel nuovo studio sulla decarbonizzazione dei sistemi di riscaldamento realizzato da Elemens per Legambiente e Kyoto Club Il riscaldamento domestico oggi può puntare su tecnologie a emissioni zero […]Leggi