Biogas plant and agricultural area – aerial view

Biometano per la transizione energetica: nota di BIP

Una nota di BIP, società di consulenza, evidenziando le sfide che l’Italia dovrà affrontare nell’ottica della transizione energetica, rimarca il ruolo che potrà avere il biometano.

Nel Report di BIP “Biomethane, the green molecule to enable energy transition“, vengono analizzate le principali sfide che l’Italia è chiamata ad affrontare per operare concretamente la transizione energetica. Saranno essenzialmente costituite dalla scelta del modello logistico e dal superamento dei relativi ostacoli normativi. 

biometano

Come noto il biometano, gas verde  con la stessa composizione del gas naturale, è rinnovabile e sostenibile, essendo prodotto secondo una logica circolare. Ed è stoccabile e programmabile. Si tratta di tutte caratteristiche che consentono di poter utilizzare infrastruttura e impianti di consumo esistenti. Svolgendo così un ruolo importante nel supporto alla transizione energetica da un punto di vista logistico e di supporto al sistema elettrico. 

Si tratta di mesi, questi, nei quali i decisori a livello Europeo e nazionale stanno predisponendo strumenti adeguati per facilitare e incrementare la produzione di biometano. A partire dal rinnovato schema di incentivi definito nel decreto ministeriale del 15 settembre 2022

Le previsioni RSE indicano che la produzione di biometano passerà da 0,2 miliardi di metri cubi nel 2021 a 10 miliardi di metri cubi nel 2050. 

Scarica il report BIP Biomethane, the green molecule to enable energy transition

Bip – Business integration partners S.p.A. è una società italiana multinazionale di consulenza che opera per imprese e pubblica amministrazione. Ha la sua sede principale a Milano e opera in altri 13 Paesi e il maggiore azionista è il fondo CVC Capital Partners.

Redazione

Articoli correlati