“San Marino Green Festival”: pace e ambiente

Il San Marino Green Festival fa tappa al cippo commemorativo di Monte Pulito. E invita i giovanissimi studenti a riflettere sui temi della pace e dell’ecologia.

Due classi della scuola primaria di Ca’ Ragni con le insegnanti Milena e Simona hanno fatto visita al cippo di Monte Pulito, San Marino. Un progetto didattico rivolto alle scuole elementari, che il San Marino Green Festival porta avanti insieme all’associazione “Kaki Tree Europe” di Brescia. Tema principale? La pace!

“REVIVE TIME KAKI TREE PROJECT”

Da oltre 20 anni in Europa e in Italia, si è sviluppato un progetto nato nella città di Nagasaki: “REVIVE TIME KAKI TREE PROJECT”. Esso unisce l’arte e la salvaguardia della memoria legate al disastro atomico che ha colpito Nagasaki. L’associazione promuove la cultura della pace attraverso la diffusione delle piante di cachi, discendenti dirette del caco di Nagasaki. Il caco che sopravvisse all’esplosione nucleare.

Ma esiste una connessione fra un festival ecologico e la cultura della pace? Esiste eccome. Dove ci sono le guerre, i processi di sviluppo sostenibile e le attenzioni rivolte all’ambiente, sono fortemente penalizzati. E non è un caso che il 16° degli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU, è dedicato alla promozione di società pacifiche ed inclusive, cioè alla pace. 

La battaglia di Monte Pulito

Ad accogliere e ad affabulare i bambini c’era Gabriele Geminiani, ideatore del cippo commemorativo e organizzatore del San Marino Green Festival. La narrazione del fatto storico è stata seguita con grande interesse dalla giovane platea. Così come la lettura del significato del monumento stesso, realizzato in pietra di San Marino e bronzo. Per la cronaca, Sher Bahadur Thapa fuciliere Gurkha in forza all’esercito britannico, cui il cippo è dedicato, cadde nella battaglia di Monte Pulito. Il 18 settembre del 1944. In tale circostanza nonostante fosse sotto il tiro delle mitragliatrici tedesche, non esitò a portare in salvo 3 compagni feriti prima di essere ucciso. Per tale gesto fu insignito della Victoria Cross alla memoria, la più alta onorificenza che la Gran Bretagna riconosce ai propri eroi di guerra.

“Conoscere la storia e lavorare per la pace significa anche lavorare per la sostenibilità ambientale. Per questo abbiamo inserito il progetto “Kaki Tree Europe” e questa lezione di storia locale nel percorso del San Marino Green Festival”

Gabriele Geminiani

LEGGI ANCHE Camminare: il 10 ottobre la giornata nazionale

Con le loro insegnanti i bambini stanno approfondendo i temi della guerra e degli ordigni atomici quali strumenti di distruzione totale, realizzando elaborati testuali, collage e disegni.

Il progetto KAKI TREE EUROPE culminerà nella prossima primavera in una vera e propria giornata di festa. Si potrà assistere alla messa a dimora della tanto attesa piantina di cachi. E vedere una mostra dei disegni e degli elaborati dei bambini.

Fonte: Comunicato stampa San Marino Green Festival

Digiqole ad

Redazione

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

[…] “San Marino Green Festival”: pace e ambiente […]