Agrivoltaico su aree non vincolate, opposizione Mibact non ammessa

Agrivoltaico: Mibact non può opporsi su aree non vincolate

Agrivoltaico news. Una volta rilasciata l’autorizzazione unica per un impianto rinnovabile su un’area non vincolata, secondo il “Decreto semplificazioni bis” non può essere accolta l’opposizione del Mibact alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Questa l’importante notizia riportata da Tiziana Giacalone di nextville.it

Lo stabilisce il Tar Lazio con la sentenza del 6 dicembre 2021, n. 12549: Energia. Impianto agrivoltaico in area non vincolata. Rilascio autorizzazione unica -. Dl 77/2021 (cd “Semplificazioni bis”). Applicazione ius superveniens. Opposizione del Mibact al Presidente del Consiglio dei Ministri. Non ammessa. Il Tribunale ha dichiarato improcedibile il dissenso del Mibact che si era opposto all’autorizzazione unica rilasciata dalla Regione per la realizzazione di un impianto.

L’area individuata per il progetto, fotovoltaico a terra di circa 48,5 MWp, è infatti libera da vincoli. E il parere negativo del Mibact, reso durante la Conferenza dei servizi, non era vincolante anche se obbligatorio. Pertanto la Regione, tenuto conto dei pareri positivi espressi nella medesima Conferenza, aveva rilasciato con determina il Provvedimento Autorizzatorio Unico. Ma il Mibact si era opposto rivolgendosi al Presidente del Consiglio dei Ministri, come previsto dall’articolo 14-quinquies della Legge n. 241/1990.

Nel frattempo è entrato in vigore il Dl 77/2021, noto come “Decreto Semplificazioni bis“. Applicabile al caso in esame perché il Cdm non aveva ancora deliberato sull’opposizione del Ministero della cultura.

Il Dl ha, tra l’altro, limitato il dissenso del Mibact con l’obiettivo di accelerare le procedure per le fonti rinnovabili. Infatti stabilisce che se i procedimenti autorizzativi riguardano impianti FER localizzati in aeree non sottoposte a vincoli, è preclusa al Ministero la possibilità di attivare i rimedi per le amministrazioni dissenzienti con l’opposizione al Presidente del Consiglio dei Ministri.

LINEE GUIDA APPLICAZIONE AGRO-FOTOVOLTAICO IN ITALIA

Redazione

Articoli correlati