Search Results for: comunità energetic

Il litio verso il salto di qualità: Batterie al litio

Il tema dei sistemi di accumulo e delle batterie è indubbiamente centrale nel nuovo modello energetico distribuito anche perché capace di legare a doppio filo le nuove applicazioni stazionarie di rete, come i sistemi di accumulo di energia per la valorizzazione dell’autoconsumo a cominciare dalle abitazioni, che nella mobilità sostenibile, dove la trazione elettrica sta […]Leggi

Energie rinnovabili, sorpresa: toccato il 50% dell’offerta

Gli amministratori delegati di Enel, Gasterra, Gdf Suez, Iberdrola, Eni, Rwe, E.On, Gas Natural Fenosa alla vigilia del Consiglio europeo del 22 maggio, hanno posto all’attenzione dei leader europei la necessità urgente di modificare la politica energetica comunitaria. I big del gas hanno chiesto la remunerazione dell’uso delle loro vecchie reti e della potenza inutilizzata delle loro centrali , […]Leggi

Fracking, nuova cortina di ferro per l’Europa

“Questo è il film che non volevano farvi vedere!”. È questa la frase con cui è stato lanciato Promised Land, la discussa opera con Matt Damon protagonista che racconta il fenomeno statunitense dello shale e i mali del fracking. Una vicenda, quella dell’estrazione di petrolio e soprattutto gas non convenzionale, che ora spacca anche l’Europa tra […]Leggi

L’Italia centra Kyoto: emissioni di gas serra a -7%

L’Italia ha centrato il target nazionale di riduzione delle emissioni di gas serra fissato dal Protocollo di Kyoto nel 6,5% rispetto al valore 1990 come media del periodo 2008-2012, addirittura arrivando a una riduzione del 7%. Questo quanto emerge dal “Dossier Kyoto 2013”, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile (vedi allegato), che traccia anche […]Leggi

Il cuore verde dell’Italia batte più forte: il 21 novembre

Adesso è ufficiale: l’Italia riconosce il 21 novembre come Giornata nazionale degli alberi: la legge “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del primo febbraio, entrerà in vigore il 16. Si tratta di una legge che, come afferma il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, rappresenta «un passo importante per lo sviluppo […]Leggi

Quel regalo ai rigassificatori fatto coi soldi nostri

Per rendere vantaggiosa la costruzione dei rigassificatori un “fattore di garanzia”, introdotto nel 2005 e sospeso solo a ottobre dopo che un’inchiesta UE, avrebbe consentito anche per opere inutilizzate guadagni sostanziosi e a spese dei consumatori. La solita “manina” misteriosa, che ritocca le leggi per dare una mano alle varie lobby. Nella storia energetica italiana, […]Leggi

Italia e gas fracking: gli utimi aggiornamenti

Sherry Vargson abita a Granville, in Pennsylvania, ed ha un problema: dal suo rubinetto di casa esce acqua addizionata a gas. Ma è metano, non anidride carbonica. Quindi può dire addio alle bibite gassate formato famiglia ed è meglio che faccia attenzione a non avvicinare un fiammifero al flusso d’acqua, se non si vuole fare […]Leggi

L’Australia crea la rete di parchi marini più grande al

L’Australia ha annunciato l’intenzione di creare la più grande rete mondiale di parchi marini a proteggere la vita dell’oceano, con i limiti posti alla pesca e al petrolio e gas al largo della costa. Le nuove riserve riguarderebbe 3,1 milioni chilometri quadrati, più di un terzo delle acque australiane, tenendo considerazione comunque l’alimentazione e l’allevamento. L’annuncio […]Leggi

I vulcani per illuminare e riscaldare la città. Intanto la

Sfruttare il calore del sottosuolo nell’area flegrea per riscaldare grandi condomini, scuole, chiese e piscine. E’ il progetto pilota del Comune di Napoli che partirà nella zona di Fuorigrotta in tempi brevi, approvato oggi con una delibera di giunta. Nello specifico si tratta di realizzare un impianto di geotermia in superficie per estrarre il calore […]Leggi

La Germania dell’energia pulita collettiva

Le rinnovabili non fanno bene solo perché riducono le emissioni ma anche perché democraticizzano la produzione di energia. Lo mostra bene quel che sta accadendo in Germania dove, attraverso la partecipazione a cooperative spesso locali, 80mila tedeschi riescono a soddisfare il loro fabbisogno elettrico con energia pulita autoprodotta. Non fa bene solo perché è pulita […]Leggi