Tags : Sergio Ferraris

Il ciclo di vita degli oggetti (e il tempo della

Il tempo degli oggetti. Un articolo di Sergio Ferraris, giornalista scientifico, caporedattore “L’Ecofuturo Magazine”. Il ciclo di vita degli oggetti influisce in maniera notevole sul nostro tempo di vita Gli oggetti, tutti gli oggetti che possediamo hanno un elevato costo ambientale. Le materie prime delle quali sono composti sono costate energia per l’estrazione. Così come […]Leggi

L’iniziativa sul Clima riparta dal Basso

Clima dal basso. Articolo di Sergio Ferraris, Giornalista scientifico, caporedattore “L’Ecofuturo Magazine”. Visti risultati delle COP è necessario che l’iniziativa climatica riparta dal basso Finita la COP28 rimangono una serie di crisi geopolitiche come l’invasione Ucraina, la crisi del Mar Rosso e il conflitto tra Israele e Palestina, mentre arrivano segnali preoccupanti sul clima. Il […]Leggi

Ecofuturo Magazine: Online e gratis il nuovo numero

Amiche ed Amici! E’ appena uscito il nuovo numero della nostra rivista Ecofuturo Magazine. “Il Tempo Liberato: le scelte ecologiche per vivere più felici e in modo sostenibile”. Leggilo Gratis: https://www.ecofuturo.eu/magazine/numero1_2024/ Martedì 13 febbraio dalle 18:00 alle 19:30, lo presenteremo in una diretta streaming dalla pagina Facebook di EcoFuturo Festival. In questo numero riflettiamo sul […]Leggi

PNRR: tutte le inefficienze del Sistema Italia

PNRR con le spine. L’inchiesta di Sergio Ferraris, giornalista scientifico, caporedattore “L’Ecofuturo Magazine” L’esecuzione del PNRR mette a nudo tutta una serie di inefficienze del Sistema Italia Era tutto già scritto. Fin dalle prime bozze del PNRR, correva gennaio dell’anno 2021, fu chiaro che sarebbe stato un percorso spinoso. Il Governo Conte II, composto da […]Leggi

Gli ostacoli del Governo a CER e Rinnovabili

Grimaldello energetico. Il decreto sulle Comunità energetiche è arrivato ma si inserisce in un contesto ostile alla decarbonizzazione. Un articolo a cura di Sergio Ferraris È arrivato il decreto sulle Comunità Energetiche Rinnovabili, che potranno partire. Si tratta di un provvedimento molto atteso che è stato bloccato a Bruxelles, pare per la necessità di dirimere […]Leggi

Digital Divide e Accesso all’Acqua Potabile

Ambiente in numeri. A cura di Sergio Ferraris, giornalista scientifico, caporedattore “L’Ecofuturo Magazine”. Rete globale ma non per tutti A fine 2022 4,9 miliardi di persone sono on line, 2,9 miliardi sono off line e il 96% vive nei Paesi in via di Sviluppo. Tra il 2019 e il 2022 le persone online sono state […]Leggi

Ecologia tra le pagine: le ultime recensioni di Ecofuturo

Libri ed Ecologia, le ultime recensioni a cura della Redazione di Ecofuturo Magazine “PRIME. Dieci scienziate per l’ambiente”. A cura di Mirella Orsi e Sergio Ferraris Dieci scienziate che con il loro lavoro hanno ampliato le nostre conoscenze sull’ambiente.Dian Fossey, Rachel Carson, Dana Meadows, la “regina del sole” Maria Telkes, Jane Goodall e altre. Anche […]Leggi

Ecco perché l’Italia è fanalino di coda per Internet e

L’Italia è fanalino di coda per la rete Internet e i servizi digitali. Ecco l’inchiesta di Sergio Ferraris, Giornalista scientifico, caporedattore “L’Ecofuturo Magazine” Pochi byte per lo Stivale Diciottesimo posto. Su 27. Questa è la posizione per il 2022, dell’Italia nell’indice di digitalizzazione dell’economia e della società (DESI), stilato annualmente dall’Unione Europea. La terza economia […]Leggi

L’Europa rischia di perdere il treno delle rinnovabili

Perdere il treno delle Rinnovabili. Articolo a cura di Sergio Ferraris, Giornalista scientifico, caporedattore “L’Ecofuturo Magazine” L’Europa rischia di perdere il treno delle rinnovabili per troppa affezione ai dogmi del mercato In molti sostengono che il “Green New Deal” europeo sarà anche la panacea di tutti i problemi occupazionali del Vecchio continente. I segnali che […]Leggi

Quattro limiti superati: il destino incerto del Pianeta Terra

I numeri dei limiti. Un articolo di Sergio Ferraris Secondo il ricercatore svedese Johan Rockström, sono nove i “limiti planetari” all’interno dei quali è possibile che la vita umana prosperi. Ne abbiamo già superati quattro e ciò implica che il mondo, come lo abbiamo conosciuto fino a oggi, potrebbe essere già irreversibilmente compromesso.  Ecco i […]Leggi