incentivazione prodotti sfusi o alla spina

Prodotti sfusi o alla spina: ecco gli incentivi e la modulistica

Prodotti sfusi o alla spina. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 23 ottobre il decreto del MITE riguardante misure per l’incentivazione della vendita di prodotti sfusi o alla spina. Sono definite le modalità del contributo previsto per la riduzione della produzione e dell’utilizzo della plastica incentivando pratiche alternative. Vediamo come funziona.

sfusi alla spina

Contributo prodotti sfusi: chi sono i beneficiari

Il contributo economico a fondo perduto è riconosciuto agli esercenti commerciali di vicinato e a quelli di media e di grande struttura , che

  1. attrezzano spazi dedicati alla vendita ai consumatori di prodotti alimentari e detergenti, sfusi o alla spina,
  2. nonché all’apertura di nuovi negozi destinati esclusivamente alla vendita di prodotti sfusi. 

Ministero della Transizione Ecologica

Le imprese che promuovono la vendita di prodotti sfusi o alla spina possono presentare istanza per le spese sostenute nel 2020 esclusivamente attraverso la piattaforma informatica disponibile dal 23 novembre al seguente linkhttps://padigitale.invitalia.it . La scadenza per l’invio dell’istanza  è fissata al sessantesimo giorno dalla data di attivazione della piattaforma. Occorre essere in possesso di un’identità SPID.

Moduli facsimile per la presentazione della domanda di concessione del contributo

In merito alla tipologia di esercizi commerciali ricordiamo la suddivisione prevista dal D.lgs. 114/1998: 

  • ESERCIZI DI VICINATO. Esercizi aventi superficie di vendita non superiore a 150 mq. nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti. E a 250 mq. nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti.
  • MEDIE STRUTTURE DI VENDITA. Esercizi aventi superficie superiore ai limiti di cui al punto d) e fino a 1.500 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti. E a 2.500 mq. nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti. 
  • GRANDI STRUTTURE DI VENDITA. Esercizi aventi superficie superiore ai limiti delle medie strutture.

Il decreto prevede espressamente la possibilità di promuovere il riutilizzo dello stesso contenitore per gli acquisti successivi al primo. Ciò attraverso il sistema cauzionale.

Contributo prodotti alla spina: come funziona?

l contributo economico a fondo perduto previsto per gli anni 2020 e 2021 è:

  • pari all’ammontare della spesa sostenuta nell’anno di riferimento e documentata per ciascun punto vendita.
  • limitato ad un importo massimo di euro 5.000 per ciascun esercente commerciale di vicinato e di media e di grande struttura, ovvero  per l’apertura di nuovi negozi destinati esclusivamente alla  vendita di prodotti sfusi, nel rispetto del limite complessivo di 20 milioni  di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021

Per accedere al contributo sono considerate ammissibili le spese sostenute per l’adeguamento dei locali, quali:

  • la progettazione e la realizzazione del punto vendita o dello spazio dedicato 
  • l’acquisto di attrezzature funzionali alla vendita di prodotti sfusi compreso l’arredamento o allestimento del punto vendita o dello spazio dedicato 
  • le iniziative di informazione, di comunicazione e di pubblicità dell’iniziativa

Non sono considerate ammissibili le spese sostenute per l’acquisto o l’igienizzazione dei contenitori e dei prodotti alimentari e detergenti venduti

Attenzione va prestata al fatto che l’effettività e l’attinenza delle spese sostenute deve risultare da apposita attestazione rilasciata

  • dal presidente del collegio sindacale, 
  • ovvero da un revisore legale iscritto nel registro dei revisori legali, 
  • o da un professionista iscritto nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, 
  • o da un professionista iscritto nell’albo dei periti commerciali o in quello dei consulenti del lavoro, 
  • ovvero dal responsabile del centro di assistenza fiscale. 

Il contributo economico è alternativo e non cumulabile, in relazione alle medesime voci di spesa, con ogni altra agevolazione prevista da normativa nazionale o europea.

fonte articolo #adessonews – foto da il Gambero Rosso

Intervista a Pier Paolo Corradini, titolare del negozio Bio al Sacco di Pisa
Digiqole ad

Redazione

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

[…] Prodotti sfusi o alla spina: ecco gli incentivi e la modulistica […]