Idrogeno! Il destino luminoso delle stazioni di servizio? Discariche.

fshdNel sito dell'Associazione dei Gestori Carburanti abbiamo trovato un articolo che vale la pena di leggere. Sei anni fa è stato inaugurato un distributore multienergy dell’Eni,, costato 20 milioni di euro, all'interno di un progetto ed un programma che doveva essere rivoluzionario

, "Progetto Zeroregio", uno dei progetti pilota, che si proponevano di dimostrare la fattibilità di sistemi di trasporto alternativi a ridotto impatto ambientale, idrogeno, voluto e finanziato dall’Unione Europa nel 2001, dalla Regione Lombardia, con la partecipazione di Eni, Sapio, Fiat e Mercedes. .

Sapete come è oggi? Quali grandi passi in avanti per la tecnologia del futuro, strategicamente vincente, quale doveva essere quella legata all'idrogeno?

E' una discarica a cielo aperto, abusiva, come denunciato dalla Gazzetta di Mantova.

Allegato all'articolo dell'associazione GC un video con l'illuminante, un intervento di Scaroni, attuale amministratore delegato di Eni.

L'articolo così conclude così:”...Undici anni e 20 milioni di euro gettati al vento tra progetti e realizzazioni, per un nulla di fatto e per trasformare l'ennesimo distributore in DISCARICA abusiva a cielo aperto."

Il video.


 

FONTE | Mondoelettrico

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS