Io non vado a votare

non voto non cambio

Io non voto perché non c’ho capito niente. Non voto perché per me l’importante è che si accenda la televisione e che il frigorifero tenga il fresco, per il resto l’energia la facciano come vogliono.

Io non voto perché tutti questi pannelli che hanno messo sulle case e sulle fabbriche o sui terreni incolti per me sono brutti. Non voto perché preferisco avere una bomba atomica vicino casa piuttosto che vedere questo schifo di pale eoliche sulla mia collina.

Io non voto perché l’acqua… tanto io bevo l’acqua minerale. Io non voto perché anche se mi hanno detto che l’acqua di rubinetto è buona io me ne frego e bevo l’acqua delle Alpi a mille chilometri da casa mia. E poi, se l’acqua va in mano ai privati, costerà di meno e i privati prenderanno i loro soldi e aggiusteranno le tubature senza aumentare la bolletta. L’acqua va risparmiata perché sta finendo e vedrai che i privati faranno di tutto per risparmiarla. I privati per non farti consumare acqua faranno una campagna pubblicitaria enorme per incentivare l’uso dell’acqua piovana per lavare l’auto o per tirare lo sciacquone. I privati ripareranno le tubature anche se alla fine potrebbero semplicemente fregarsene e fare arrivare l’acqua come arriva oggi, tanto paghiamo noi.


Ecco, ora ho capito, io non vado a votare perché come cittadino mi sento un incapace a gestire e preservare un bene comune come l’acqua.

E poi non vado a votare perché tutta questa gente che vuole che la legge sia uguale per tutti mi sta proprio sulle palle.

Non vado a votare perché non mi fido mica tanto di quelle migliaia di ragazzi che l’anno scorso hanno rotto i maroni per raccogliere le firme per i referendum. Vedrai che sotto sotto anche loro avranno i loro interessi.

Non vado a votare perché sono convinto che tutti i politici, di destra, centro e sinistra troveranno la migliore soluzione per noi cittadini.

NON FARTI FREGARE, DOMENICA E LUNEDÌ’ VAI A VOTARE…PER TE STESSO.

Digiqole ad

Articoli correlati