Federidroelettrica tra i partecipanti istituzionali e determinanti di Key Energy 2019

Lo scorso 8 novembre si sono conclusi i quattro giorni di Key Energy 2019, svoltosi a Rimini insieme ad Ecomondo (il salone della circular economy), al biennale Sal.Ve. (veicoli per l’ecologia) e al nuovo DPE (Distributed Power Europe, dedicato all’energy power).

    #federidroelettrica #keyenergy2019 "Federidroelettrica tra i partecipanti istituzionali e determinanti di Key Energy 2019" Click to Tweet   

Le manifestazioni, inaugurate martedì scorso dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sono partite con un giudizio esaltante: “Questa è la fiera più importante al mondo per la green economy, è in Italia e nel nostro Paese ci sono le eccellenze tecnologiche e le conoscenze utili a modificarne comportamenti e processi”.

Insieme al Ministro, una folta rappresentanza del Governo e del Parlamento ha presenziato alle giornate, incontrato le imprese per un proficuo confronto sia di indirizzo, che operativo.

I numeri di un successo: 1.300 aziende, 129.000 mq di superficie espositiva, oltre 500 buyers stranieri profilati provenienti da 130 paesi; +24% una crescita a due cifre della partecipazione degli operatori internazionali rispetto al 2018.

In questo contesto non poteva mancare la presenza di Federidroelettrica che, all’interno di Key Energy 2019, con le imprese della filiera delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, ha portato il suo contributo nelle scelte del comparto, attraverso tre importanti momenti: l’incontro con il Comitato FREE, il workshop dedicato alle “Agevolazioni Fiscali Fonti Rinnovabili. Detassazione investimenti” e la partecipazione tra le 66 organizzazioni d’impresa degli Stati Generali della Green Economy, che hanno valorizzato le tecnologie, gli scenari e le tendenze emersi in fiera.

Il Presidente di Federidroelettrica, Paolo Picco, fa il punto di questi quattro giorni di incontri e lavori: “Sono state giornate di grande interesse; abbiamo avuto numerosi contatti con nuove entità interessate ad essere seguite ed accompagnate nel difficile e complesso mondo dell'idroelettrico. Inoltre, mi ha fatto molto piacere il positivo riscontro di alcuni servizi che alcuni nostri partner stanno erogando agli associati. Ho anche avuto modo di riscontrare l'interesse allo sviluppo ed alla realizzazione di nuovi siti produttivi che costituiranno. di fatto, lo zoccolo duro dell'idroelettrico per i prossimi anni”.

A queste si aggiungono le parole del Presidente del Coordinamento FREE Giovanni Battista Zorzoli, che proprio all’interno dello stand di Federidroelettrica ha trattato l’argomento delle comunità energetiche: ”Con la risoluzione delle problematiche strettamente connesse al permitting, l'idroelettrico ritornerà a ricoprire l'importanza e la rilevanza che ha sempre avuto all'interno del sistema rinnovabili”.

Key Energy si conferma l’appuntamento ideale, unico, a cui non poter mancare per confrontarsi sull’evoluzione di un comparto che vede sempre più forte il rapporto con le istituzioni nazionali e il Governo nella scelta di decisioni strategiche per il futuro.

Proprio sul fondamentale argomento dello sviluppo delle Comunità energetiche una approfondita intervista al Presidente di Federidroelettrica Paolo Picco sul tema "Comunità energetiche e stabilità della rete nazionale: le due vie di sviluppo dell’idroelettrico" di Ivonne Carpinelli scaricabile qui.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Federidroelettrica
3C ADVERTISING
Via San Francesco d’Assisi 20/B
28100 Novara
0321/398271

Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.3cadvertising.it

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli