nuovo conto energiaDaily Enmoveme, 08/05/11 - Vincitori e vinti del quarto conto energia

Vincitori

Su tutti la Confindustria. Prima con la pubblicazione di studi sui costi degli incentivi a carico di imprese e cittadini, poi con prese di posizione sempre più nette, l’organizzazione degli industriali è riuscita a condurre in porto la sua battaglia per ridurre gli incentivi che finiscono ai produttori, ma che sono a carico degli utenti.

Il ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani. Ha mantenuto ferma fin dal suo insediamento la posizione a favore di una riduzione degli incentivi e alla fine l’ha spuntata, nonostante l’incidente diplomatico con la collega Stefania Prestigiacomo per le parole (“quella matta mi fa incazzare”) pronunciate davanti a una platea di imprenditori.

Sconfitti

I produttori di energia solare e le associazioni che li rappresentano. “Di fronte alle proposte di revisione degli incentivi si sono mostrati divisi e in questo modo hanno perso capacità di incidere sui contenuti del decreto”, ha spiegato a Tekneco la direttrice di Solarexpo Sara Quotti Tubi. Su tutti, paga dazio Gifi di Confindustria, che ha pagato la propria posizione con una fuoriuscita di iscritti.

La certezza del diritto. Ancora una volta, emerge l’immagine di un paese incapace di far valere la certezza del diritto. Chi ha effettuato investimenti sapendo di poter contare su certi incentivi, ora si trova a fare i conti con regole cambiate in corsa. Con le banche che, di fronte a questa confusione, hanno bloccato i finanziamenti. “Ci attendono mesi molto duri”, spiega Pedro Pereira, managing partner di Martifer Solar, big europeo del fotovoltaico. “Molti progetti non saranno più bancabili e sul mercato soffriranno soprattutto le realtà più piccole, che non possono contare sulla flessibilità garantita da una presenza internazionale.

Gli investitori esteri, che chiedono risarcimenti per 500 milioni di euro «come danno emergente dalla modifica del quadro normativo», e sono 150 le aziende italiane (alcune in «aperto dissidio» con Confindustria) che annunciano un'azione legale collettiva.

Felice Lucia

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Blog post