I partiti che fanno acqua

Homo Novus, lista civica del Comune di Cavriglia (Ar), ha espresso il suo pensiero sui risultati dei referendum del 12-13 giugno:

Non per metterci il cappello ma per dare a Cesare quel che è di Cesare.

… altrimenti come al solito a Cavriglia vincono sempre i soliti… quelli del PD e della maggioranza!

I due referendum abrogativi sull’acqua hanno ottenuto il quorum oltre il 95% di “SI”

GRAZIE A TUTTI COLORO, CHE AL DI LA’ DELLA LORO APPARTENENZA POLITICA, SONO ANDATI A VOTARE !


Vorremmo ringraziare soprattutto i nostri AMMINISTRATORI e le forze politiche che li sostengono, PARTITO DEMOCRATICO in testa.

  • * GRAZIE per NON aver appoggiato la campagna di raccolta firme per i referendum.
  • * GRAZIE per NON aver aderito ai Comitati promotori dei referendum.
  • * GRAZIE per averci BOICOTTATO concedendoci lo spazio per i banchini di raccolta firme e informazione sui referendum sempre e solo dove e quando voi volevate e mai dove e quando noi avremmo voluto.
  • * GRAZIE per aver BOCCIATO IN CONSIGLIO la nostra mozione sull’acqua pubblica, per poi approvarne una che a proposito di acqua era veramente diluita.
  • * GRAZIE per aver IGNORATO una nostra proposta di mozione per invitare i cittadini del nostro comune ad andare a votare SI ai referendum sull’acqua.
  • * Un ringraziamento particolare al nostro SINDACO per aver approvato nell’assemblea di PUBLIACQUA l’introduzione in bolletta del DEPOSITO CAUZIONALE.
  • * Infine GRAZIE a PUBLIACQUA che negli ultimi cinque anni ha aumentato le tariffe di oltre il 100% (con un aumento del 6% nel 2011) senza migliorare la qualità del servizio, anzi peggiorandolo come a Castelnuovo e a Meleto.

E adesso vigilate con noi perché i nostri politicanti non si mettano d’accordo ancora una volta per tradire il risultato dei referendum.

Il PD ha presentato nell’ottobre scorso, prima che il referendum sull’acqua fosse giudicato ammissibile, con lo scopo di bypassare il referendum stesso, una proposta di legge che non avrebbe evitato la privatizzazione dei servizi. Adesso ce la vogliono riproporre…

Dal 2007 è depositata in parlamento una LEGGE D’INIZIATIVA POPOLARE, promossa dal FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA con oltre 400.000 firme: quella è l’unica legge da cui ripartire che deve essere sottoposta ad una discussione ampia e partecipativa nelle istituzioni e nella società civile.

Inoltre l’abrogazione dei profitti dall’acqua richiede l’immediata riduzione delle tariffe pagate dai cittadini, nonché la convocazione, ATO per ATO, di assemblee territoriali che definiscano tempi e modi della ripubblicizzazione del servizio idrico in ogni territorio, comune di Cavriglia compreso.

Digiqole ad

Articoli correlati