Progetti ecosostenibili a Napoli: tra le fonti rinnovabili anche la geotermia dei Campi Flegrei. Il Comune propone un Polo tecnologico a Bagnoli

napoli geotermiaNell'Istituto tecnico industriale Augusto Righi di Napoli è stata organizzata un'intera giornata dedicata all'approfondimento e al dibattito per analizzare le prospettive di sviluppo ecosostenibile nella città. Un convegno dagli obiettivi ambiziosi, come illustrato nel titolo: "Dalla città energivora alla città energigena. La ecosostenibilità come nuovo paradigma per lo sviluppo del Mezzogiorno".

Durante l'incontro del 16 marzo, infatti, sono state presentate una serie di proposte per nuovi modelli energetici integrati, riprendendo anche le esperienze positive realizzate in altre città, come il Polo delle energie rinnovabili che è stato realizzato a Ferrara, basandosi sullo sfruttamento della fonte geotermica.

Ed è proprio su quest'ultima che si sono concentrati numerosi interventi di esperti autorevoli nel settore, chiamati per mettere in luce le reali prospettive dei modelli energetici rinnovabili, a partire proprio dall'energia geotermica, di cui i Campi Flegrei sono un grande serbatoio non sfruttato. L'incontro è stato moderato e fortemente voluto dal consigliere comunale Antonio Luongo (a sinistra nella foto, insieme al dirigente scolastico dell'Istituto Righi, l'ingegnere Vittoria Rinaldi), ed è stato organizzato insieme ad altri consiglieri del Comune di Napoli, con gli assessori Giuseppina Tommasielli, Marco Esposito e Luigi De Falco.


Il tema trattato rappresenta sicuramente una sfida importante per la metropoli napoletana, visto il sempre maggiore bisogno di energia da parte delle popolazioni industrializzate, che sta mettendo in crisi il sistema mondiale, portando la questione energetica alla base delle trasformazioni socio-economiche in atto. Per avere un quadro delle potenzialità, oltre le esperienze nel territorio nazionale, si può considerare lo sviluppo del mercato del solare fotovoltaico avvenuto in Germania ed in Giappone, quello della biomassa in Austria, e quello del solare termico in Grecia e Spagna, che rappresentano la dimostrazione pratica e concreta della convenienza di queste fonti.


Significativo l'impegno assunto dal vice sindaco e assessore all'ambiente, Tommaso Sodano, che ha confermato l'intenzione del Comune partenopeo ad utilizzare un'area di Bagnoli per l'insediamento di un Polo tecnologico, rispondendo anche alle sollecitazioni formulate dagli studenti, che sono stati rappresentati da due interventi di giovani sull'importanza dell'utilizzo di impianti geotermici (su sdt on line altre foto del convegno e l'elenco degli interventi).


Nella stessa giornata è stato avviato anche il nuovo percorso formativo per realizzare una WebR@dio/Tv.


Per contatti con l'Istituto Augusto Righi:  www.itirighi.it/scuole-napoli/ su Facebook è stato creato anche il gruppo WebRadioRighi.



FONTE: segnideitempi.eu

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS