Mobilità turistica urbana: ecco il bus elettrico a due piani

In un paese a grande vocazione turistica come il nostro il tema della mobilità sostenibile assume connotazioni e valenze ancor più significative quando ci troviamo a registrare interventi di grande rilevanza come quelli legati alla mobilità turistica collettiva della grande costellazione delle nostre città, ricchissime di arte e di storia.

       #buselettrico #citysightseeing “Mobilità turistica urbana: ecco il bus elettrico a due piani " Click to Tweet

Una storia che ci giunge dal cuore della Toscana, quella del Gruppo City Sightseeing Italy, società interamente italiana che svolge quotidianamente il servizio turistico in 14 città italiane, tra cui Roma, Firenze, Torino, Milano, Napoli e Palermo, oltre ad una capillare presenza nelle principali città europee, che sta lanciando proprio nel nostro paese il primo bus elettrico a due piani dedicato alla visita delle città con la formula hop-on hop-off. Un ingresso quello dell'elettrico nella mobilità turistica delle nostre città ricche di arte e di storia che riesce ad essere una perfetta sintesi di contemplazione della bellezza, vista l'assenza oltre che di emissioni dirette, anche di rumorosità, il tutto in una dimensione collettiva che esalta anche il valore della condivisione.

Si tratta del primo bus elettrico a due piani per l’Italia, prodotto in Cina ed acquistato da City Sightseeing Italy in autofinanziamento, vista l'assenza, al momento, di specifiche agevolazioni. Il  nuovo e-bus offre 70 posti a sedere su due piani ed è equipaggiato con due motori da 125 kW di potenza e un pacco batterie capace di garantire 250 km di autonomia di esercizio.

Dopo un periodo di test a vuoto sulle strade di Firenze e Milano, nei primi giorni di dicembre 2018 il nuovo bus è stato presentato nel capoluogo lombardo, presso la sede del Comune a Palazzo Marino, alla presenza del vice sindaco Anna Scavuzzo.

Lo scorso 7 dicembre proprio a Milano si è reso operativo il primo servizio cittadino con tanto di clienti a bordo, prima di spostarsi in altre nostre città dove il Gruppo City Sightseeing è presente per ulteriori test. Ultimato il periodo di test operativi in campo, della durata orientativa di circa 1 anno, la road-map del gruppo toscano prevede la progressiva sostituzione dell’attuale flotta a gasolio trasformandola in “full electric”.

Si tratta di una iniziativa di grande rilevanza e dal considerevole impatto economico, visti i costi correnti dei nuovi mezzi elettrici, pari a circa due volte e mezzo rispetto all’investimento per un bus convenzionale a gasolio, con l’aggiunta dei costi relativi alla predisposizione delle infrastrutture di ricarica, in un ambito che richiede una grande ed imprescindibile attenzione da parte delle politiche dei trasporti a sostegno della progressiva decarbonizzazione dei mezzi, con incentivazioni e specifici provvedimenti.

Come spiega il Presidente del Gruppo City Sightseeing Italy, Ingegner Fabio Maddii, “l’obiettivo che si pone il Gruppo, con questa strategia ‘green’ è di incentivare la mobilità collettiva e al tempo stesso valorizzare i beni culturali e paesaggistici delle città italiane a vocazione turistica attraverso un servizio d’eccellenza a zero impatto ambientale; nei prossimi anni il brand City Sightseeing in Italia deve essere anche e soprattutto sinonimo di mobilità turistica sostenibile. Si tratta del secondo esemplare di bus turistico elettrico circolante in Europa (un esemplare è in circolazione a Parigi), a riprova della sensibilità del Gruppo riguardo alla mobilità sostenibile che rappresenta uno dei punti chiave del Piano Straordinario per la Mobilità Turistica in Italia.”

Davvero un'iniziativa da sostenere quella del gruppo toscano, che, con la sua capillare presenza in tutta Europa, si pone davvero come un grande soggetto di svolta per contribuire a dare risposte di una svolta definitiva verso il trasporto collettivo urbano pulito. Un'azione che noi di Ecquologia e di Ecofuturo Festival continueremo a seguire con specifici approfondimenti e sensibilizzando anche le forze politiche circa l'implementazione di politiche di sostegno capaci di trainare la completa revisione di tutta la mobilità urbana nella dimensione collettiva, come stiamo facendo da anni per molti altri ambiti della mobilità.

Vi invitiamo quindi alle prossime puntate di questa azione di svolta che avremo modo di approfondire anche nella prossima edizione di Ecofuturo Festival, in programma presso il Fenice Green Energy Park di Padova dal 25 al 29 giugno 2019 (link sito Ecofuturo). 

Link sito City Sightseeing Italy 

Sauro Secci

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS