Efficienza energetica negli edifici: i miracoli delle microalghe

Quello delle microalghe rappresenta uno degli ambiti di avanguardia, legati a doppio filo ai nuovi approcci di economia circolare, come coltivazioni ad alta densità di valore, in ambiti sempre più sorprendenti, oltre all'ambito della nutraceutica, come alimento che unisce aspetti nutrizionali a quelli curativi, nel quale stanno sviluppano il loro pieno potenziale, come quello nel quale si stanno utilizzando come rivestimento organico naturale dalle ottime proprietà di isolamento termico, assorbendo nel contempo anidride carbonica e producendo ossigeno.

       #microalghe #frenchdreamtowers "Efficienza energetica negli edifici: i miracoli delle microalghe" Click to Tweet  

Si tratta del progetto di un futuristico grattacielo cinese, che coniuga tecnologie rinnovabili e design organico, proposto dallo studio di architettura XTU di Parigi per Hangzhou. Le torri componenti il nuovo grattacielo sono avvolte in una faccia bio-composta da pannelli ricoperti di micro alghe, denominato French Dream Towers, in un complesso ad uso misto che incorporerebbe anche un sistema di raccolta dell'acqua piovana, una serra e un sistema per la coltura acquaponica (vedi post "Fattorie verticali: l’agricoltura sostenibile si apre all’urbe").

Il progetto, attualmente in fase di valutazione, è costituito da quattro edifici disposti intorno ad un corpo idrico centrale, con le torri caratterizzate da facciate inclinate che danno al progetto una sua organica morfologia, che agevola la raccolte delle acque piovane.

Il complesso ad uso misto comprende un hub tecnologico con uffici e spazi di co-working; un centro d'arte comprendente gallerie, residenze per artisti e spazi per le aste; un hotel, un ristorante di lusso e un bar.  

Si tratta di una tecnologia, quella dell'utilizzo delle microalghe in facciata messa a punto oramai da anni da parte dello studio XTU, oggi in attesa di brevetto.

Come spiegano gli architetti, "E' un involucro simbiotico dove la facciata dell'edifico consente di regolare la temperatura idonea per la proliferazione delle alghe, che migliorano l'isolamento termico della struttura."

 

Sauro Secci

 

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS