Imprese italiane sempre più 'eco-certificate', la Lombardia regione al top

classe energeticaAdnkronos, 21/07/11 - Imprese italiane sempre più 'eco-certificate', la Lombardia regione al top

Nonostante la crisi le imprese italiane sono sempre più attente a costruire il proprio business anche nel segno della certificazione ambientale e Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte sono le regione con le imprese più 'eco-certificate'. Mentre Toscana e Campania 'primeggiano' al Centro e nel Mezzogiorno.

E' quanto emerge dall'analisi dei dati di Accredia, l'Ente Unico Italiano di Accreditamento.

Secondo l'Ente, a maggio 2011 i certificati emessi sotto accreditamento in conformità allo standard Uni En Iso 14001:2004 (norma che regola i sistemi di gestione ambientale) sono stati 8.910 (nello stesso periodo del 2010 erano 8.400) e i siti produttivi certificati (vale a dire il numero di imprese ed enti certificati) hanno toccato quota 15.661, con una crescita di oltre il 10,6% rispetto al 2010. Lo standard Iso 14001 riguarda, tra gli altri aspetti, la gestione delle risorse, la riduzione degli sprechi, il contenimento dei consumi di materiali e il miglioramento dell'efficienza energetica.

"Negli ultimi quattro anni il numero di certificazioni ambientali è costantemente cresciuto, registrando complessivamente un incremento di quasi il 23%", spiega il presidente di Accredia, Federico Grazioli, che aggiunge: "Si tratta di un trend positivo che fa ben sperare ma c'è ancora molto da fare. Mai come oggi le imprese debbono porre la massima attenzione alla salvaguardia dell'ambiente, anche attraverso l'adozione di sistemi di gestione ambientale sicuri ed efficienti, che si riveleranno tra gli strumenti decisivi per accrescere la competitività sui mercati internazionali e ottimizzare i costi".

La certificazione ambientale ha una distribuzione geografica omogenea. Dall'osservatorio Accredia risulta che il 55% delle certificazioni si concentra al Nord, seguito dal Sud e dalle Isole (24%) e dal Centro (21%). La 'palma d'oro' di regione più verde va alla Lombardia, con 2.350 imprese certificate Iso 14001, seguita dall'Emilia Romagna (1519) che, rispetto alla precedente rilevazione, 'scavalca' il Piemonte (1.433) che ora si ritrova terzo.

Da segnalare, poi, come la Toscana sia la prima fra le regioni 'verdi' del Centro con 1.081 siti produttivi certificati (oltre il 7% del totale nazionale) e la Campania guidi invece le regioni del Mezzogiorno con 1.191 siti (8,1% delle imprese italiane certificate). Bene anche Veneto (che con 1.343 imprese certificate colloca la regione al quarto posto a livello nazionale), Lazio (878), Sicilia (773) e Puglia (758): ciascuna delle quali ospita fra il 5% e il 9% delle imprese 'eco-certificate' del Paese. Stringendo la lente a livello provinciale, si osserva come siano Milano, Torino e Ravenna le province con le imprese maggiormente 'eco-attente' nelle tre regioni in cui la certificazione Iso 14001 è più diffusa.

La provincia lombarda ospita da sola quasi il 37% dei siti produttivi certificati dell'intera regione (865, per la precisione), rispetto agli 838 di Torino (58,5% del totale regionale) e ai 307 di Ravenna (20,2%). Completano la 'top ten' delle province più 'green' delle tre regioni: Bologna (296), Brescia (295), Bergamo (281), Modena (187), Varese e Reggio Emilia (178), Cuneo.

Per quanto riguarda i settori che investono di più nelle certificazioni ambientali, al primo posto si trovano i soggetti operanti nei servizi pubblici (1.660 siti produttivi certificati), seguiti dal comparto dei servizi professionali d'impresa (1.389) e dalle aziende attive nella produzione e distribuzione di energia elettrica (1.263). "Come Ente nazionale di accreditamento - osserva Grazioli - abbiamo accreditato 42 organismi, riconosciuti competenti per rilasciare certificazioni in base alla norma Iso 14001 e vigiliamo sul loro operato con un'intensa e costante attività di verifica".

Solo nel 2010, aggiunge il presidente Accredia, "il dipartimento certificazione e ispezione ha realizzato 1084 verifiche, pari a 2.406 giorni uomo. Inoltre sono accreditati 53 laboratori delle Agenzie Regionali per la Protezione dell'Ambiente (Arpa) sparsi su tutto il territorio nazionale e operanti per diverse tipologie di prove legate al monitoraggio ambientale, come quelle chimiche e microbiologiche. Un impegno notevole -conclude Grazioli - che Accredia mette in campo per offrire più sicurezza ai cittadini-consumatori e per accrescere la loro fiducia nelle imprese e negli enti che operano sotto accreditamento".

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS