Remtech 2018 a Ferrara: la presenza di Giga e dell'ecodragaggio Limpidh2o di Decomar

Siamo a REMTECH EXPO 2018 Exibition che si svolge alla Fiera di Ferrara. Le presenze qualificate di espositori e soprattutto di relatori di fama internazionale in queste giornate hanno fatto sì che ci siano state relazioni interessantissime con molto pubblico e soprattutto esposizione di tecnologie all’avanguardia, il top dello stato dell’arte.

     #remtech #limpidh2o "Remtech 2018 a Ferrara: la presenza di Giga e dell'ecodragaggio Limpidh2o" Click to Tweet

REMTECH EUROPE punto di convergenza dei principali mercati Europei delle bonifiche ambientali

REMTECH EXPO è l’unico evento internazionale permanente specializzato su bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione e rigenerazione del territorio e si sviluppa in molteplici Branche (COAST, ESONDA, GEOSISMICA, INERTIA, RIGENERACITY, CLIMETECH E CHEMTECH)nelle quali operano, coordinati  dalla Dr.ssa Silvia Paparella, vero infaticabile cervello organizzativo e tecnico della Manifestazione, decine e decine di scienziati e tecnici di fama internazionale, ai quali va riconosciuto il merito di scovare e promuovere le tecnologie più innovative in ambito ambientale.

Anche se sembrerò pleonastico e ripetitivo anche quest’anno la tecnologia che ha assorbito più interesse, sia in campo nazionale sia internazionale, è stato l’Ecodragaggio di LImpidh2o.

Brevemente riassumendo lo stato dell’arte mondiale di una tecnologia, arcinota, sicuramente ecologica e rispettosa dell’ambiente e delle risorse naturali inglobate nella massa trattata, che fino ad ora non erano oggettivamente, salvaguardate, ma disperse in luoghi più disparati.

I punti salienti della nota tecnologia Limpidh2o Decomar:

  • Costruzione di una nave (2000 ton di stazza) a completa propulsione elettrica; il posizionamento della stessa sarà georeferenziato e potrà mantenere il punto di lavoro con precisione centimetrica;
  • La motorizzazione avverrà nella prima fase con motori endotermici ad alimentazione a BioMetano, che produrranno l’energia necessaria sia per la propulsione elettrica sia per i servizi e le attrezzature che opereranno durante l’attività di ecodragaggio/ripascimento;
  • Installazione di batterie di accumulo, che consentono di operare con sufficiente autonomia nelle zone e negli orari in cui è richiesta la massima limitazione anche dell’impatto acustico;
  • La produttività del sistema di ecodragaggio raggiungerà i 5000 m3/g, con una potenzialità di scavo fino a 20 m di profondità, che la colloca in posizione di vertice anche rispetto ai sistemi convenzionali;
  • Scalabilità della tecnologia di ecodragaggio, che può essere installata su pontoni sia monoscafo sia modulari, anche mantenendo a terra una parte degli impianti per lavorare in spazi ristretti come bacini, fiumi, laghi ecc;
  • Possibilità di scegliere, nel caso di ripascimento selettivo, la granulometria delle sabbie da collocare sull’arenile e lasciare il resto in situ;
  • Trasformare il rifiuto in risorsa con la possibilità di recuperare fino all’85% delle risorse da destinare a riutilizzo e limitando al massimo i volumi da scartare.

Ecco il link in cui si chiedono (e non è solo questo caso) gli interventi di sfangamento di bacini chiusi nei quali è evidente che solo Limpidh2o può operare. Ci sono altri esempi in vari luoghi sia nazionali sia internazionali.

Queste peculiarità sono state presentate in un ottimo intervento alla sessione di COAST (Gestione ambientale di marine e porti) da Fabio Roggiolani, che, dopo la presentazione, ha ricevuto molteplici richieste di chiarimento e soprattutto di condivisione interessata e plauso alle novità proposte, come per esempio dal Rappresentante di Assomarines.

All’inaugurazione, con tutte le Autorità abbiamo avuto il piacere di assistere all’intervento dell’Onorevole Dr. Salvatore Micillo, Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare che ha avuto parole splendide, e non poteva essere altrimenti, sulla Manifestazione Remtech, sull’organizzazione e sui prodotti tecnici innovativi presentati, specificando che l’indirizzo del Ministero e del Ministro Costa sarà mirato alla risoluzione degli annosi problemi ambientali che si sono manifestati e accumulati fino ad oggi sul nostro territorio purtroppo molto fragile.

La speranza che abbiamo visto negli occhi del ViceMinistro l’abbiamo percepita anche negli sguardi dei presenti, delle Autorità e sposata anche dagli Espositori.

L’On Micillo poi nel suo giro esplorativo si è trattenuto moltissimo allo Stand Decomar per conoscere ogni particolare della tecnologia Limpidh2o approvando e sostenendo questo nuovo sistema di dragaggio/ripascimento promettendo di garantire una sana concorrenza su gli interventi sia quelli in cantiere e sia su quelli futuri.

Il successo della manifestazione è andato oltre ogni più rosea aspettativa per cui…….:

Al prossimo REMTECH Expo 2019…….

Professor Giuliano Gabbani - Direttore Scientifico Giga - UniFi-DST

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS