"Italia 100% rinnovabile": tutte le anime delle rinnovabili italiane e tutti gli atti nella terza giornata di Ecofuturo 2018

Il pomeriggio della terza giornata di Ecofuturo Festival 2018 è stato imperniato sul tema "Italia 100% rinnovabile", autentico stato generale delle rinnovabili italiane, raccolte sotto il Coordinamento nazionale FREE e l'opera propulsiva del suo Presidente GB Zorzoli, con il coordinamento del giornalista di RAI3 Report Federico Ruffo. Una sessione dove non sono mancati spunti di autentica innovazione.  

    #FER #FREE ""Italia 100% rinnovabile": tutte le anime delle rinnovabili italiane e tutti gli atti nella terza giornata di Ecofuturo 2018” Click to Tweet  

Una sessione che si colloca in un momento di svolta, con il prossimo decreto rinnovabili 2018-2020 dal quale ci si attendono importanti revisioni rispetto al testo corrente, con una perentoria spinta verso la generazione distribuita, anima ed essenza delle energie rinnovabili, ed atti specifici come il bonus amianto per il fotovoltaico, riportato all'attenzione nella sessione "Casa Ecosicura" dalla promotrice della petizione #Bastamianto Annalisa Corrado di Green Italia.  

La sessione si è aperta con la relazione di Giuliano Orzan di Solaredge, che ha portato all'attenzione il ruolo sempre più trainante del fotovoltaico, in una logica di massimizzazione dell'autoconsumo con l'integrazione dei sistemi di accumulo e l'ottimizzazione dei sistemi di gestione. 

Un tocco di profonda innovazione lo ha dato Marco Matteini di Nemesys che ha presentato un prototipo di sistema di accumulo per sistemi in mobilità, capace di coniugare in un unico dispositivo i vantaggi delle batterie e quelli delle fuel-cell, facendo dialogare due universi tecnologici sino ad oggi visti come alternativi,: un elemento di svolta nella mobilità elettrica, incrementando autonomie, tempi di rifornimento e peso nei nuovi vettori.

Dopo una precisa disamina della situazione corrente, effettuata dal Presidente del Coordinamento Nazionale FREE GB Zorzoli, si è poi aperta la lunga carrellata di testimonianze delle tante anime delle rinnovabili che compongono il Coordinamento, a partire dal Presidente ANEV Simone Togni, che facendo il punto sui potenziali dell'eolico nazionale, alcuni ancora inespressi, ha fatto appello ad una sblocco dello stallo della legislazione in atto. Di grande respiro poi l'intervento del Direttore del CIB Christian Curlisi che ha ripercorso il settore del biogas nel nostro paese nell'ultimo decennio, evidenziando il grande ruolo che il CIB sta interpretando, sopratutto in termini qualitativi degli impianti con la strategia del "Biogasfattobene", in un settore con grandi potenziali ancora da esprimere. Un altro grande giacimento energetico nazionale è poi quello delle biomasse solide, su cui ha fatto il punto il Presidente AIEL Marino Berton, il quale, rilevando l'ulteriore incremento della copertura boschiva, ha richiamato l'importanza economica e sociale dell'ulteriore potenziamento della corretta coltura forestale, visti anche i grandi numeri del fabbisogno energetico termico del nostro paese e gli enormi benefici anche in termini di prevenzione degli incendi boschivi, autentico flagello estivo del nostro paese. Il presidente ATER (Associazione Tecnici Energie Rinnovabili), Massimo Venturelli nella sua presentazione ha poi portato una serie di interessanti proposte e riflessioni sulla transizione verso un modello energico distribuito basato sulle rinnovabili.

Un tema di convergenza di innovazioni, come le smart cities e l'integrazione dei servizi energetici di tutti i sistemi a rete in ambito urbano, è stato al centro dell'intervento di Massimiliano Braghin di InfinityHub

Elemento conclusivo e non meno importante della sessione è stato poi l'esigenza di evoluzione del cittadino utente, da un ruolo completamente passivo ad un ruolo partecipato, evolvendo fino al ruolo di "prosumer" (utilizzatore e nello stesso tempo produttore di energia), attraverso le sempre più importanti esperienze delle comunità energetiche nel mercato libero dell'energia (dal 1 luglio 2019 sarà una scelta obbligata per tutti gli utenti con la fine del "servizio di maggior tutela"). A presentare due grandi realtà di comunità energetiche, fondamentali per guidare il cittadino nella transizione distribuita dei modelli energetici sono stati Sara Capuzzo, Vice Presidente di "èNostra", che ha presentato una realtà con già oltre 2300 utenti associati ed ottimi riscontri, e Daniele Fappiano  di Energia Postiva, il quale ha ripreso le indicazioni già tracciate nella sessione dedicato alla "Casa Ecosicura" dal Presidente Alberto Gastaldo ed ha riproposto i principi della cooperativa, basata sulla sottoscrizione di quote per l'acquisto di impianti ad energie rinnovabili.  

 

Questo il programma della sessione pomeridiana di venerdì 20 luglio "Italia 100% rinnovabile"

A seguire tutte le presentazioni della sessione: 

A questo link lo streaming della diretta Facebook dell'intera sessione

A seguire il video con il riassunto della terza giornata 

 

Sauro Secci

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS