G7 Ambiente di Bologna: un pezzetto di Ecofuturo con "Seta Etica"

Nel prossimo G7 Ambiente, in corso dal 5 al 12 giugno a Bologna, che vedrà il capoluogo emiliano, capitale mondiale della tematiche ambientali, ci sarà spazio anche per una delle realtà più importanti del nuovo Almanacco di Ecofuturo, presentato a Bruxelles lo scorso 1 marzo 2017, come "Seta Etica", la quale, nel segno dell'"Eco & Equo", vuol rilanciare in Italia una grande eccellenza che fu del nostro paese, come la filiera della seta.

#All4TheGreen #G7Ambiente "G7 Ambiente di Bologna: un pezzetto di Ecofuturo con "Seta Etica"" Click to Tweet     

Nel capoluogo emiliano infatti, tra le numerose testimonianze del fare, ci sarà spazio, il giorno 8 giugno prossimo, per il bellissimo progetto di "Seta Etica" (link sito), fortemente voluto dall'imprenditore orafo veneto, Giampietro Zonta e da sua moglie Daniela Raccanello, cuore stilistico dell'azienda, che con al loro azienda D'Orica stanno coniugando due bellissime preziosità come l'oro e la seta sotto il segno del Bel Paese, a distanza di oltre mezzo secolo dall'abbandono di quest'ultima in Italia (link sito D'Orica).

A portare all'attenzione del mondo, questo bellissimo progetto che lega a doppio filo passato, presente e futuro del nostro paese, nel segno dell'etica, della sostenibilità e della solidarietà, la ricercatrice del CREA di Padova (link sito), centro di eccellenza mondiale nell'ambito della gelsibachicoltura, Dottoressa Silvia Cappellozza, che è inserita tra le relazioni 

La bella testimonianza della Dottoressa Cappellozza del giorno 8 giugno, sarà inserita nel programma, denominato #ALL4THEGREEN, che prevede un contenitore di settanta eventi aperti alla partecipazione di tutti, preambolo dei lavori istituzionali che si apriranno domenica 11.

 

Si tratta di un programma molto nutrito di testimonianze, presentato nei giorni scorsi nella Cappella Farnese di Palazzo d'Accursio a Bologna, dal ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, del sindaco di Bologna Virginio Merola, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e del rettore dell'Università di Bologna Francesco Ubertini, alla presenza di numerosi rappresentanti di associazioni e imprese, che assieme alle istituzioni contribuiranno alla programmazione delle numerose iniziative incentrate sulla tutela ambientale e sull'economia circolare.

Come ha tenuto a sottolineare il Ministro Galletti, "Sarà una settimana in cui parleremo di ambiente a 360 gradi, non solo di ambiente inteso come tutela. Parleremo di come il degrado umano sia strettamente correlato al degrado dell'ambiente, parleremo di economia, di innovazione, di ricerca, di diseguaglianze sociali, di spreco di cibo, di povertà, di immigrazione. Quando si parla di ambiente si parla di tutto, ed è questa la grande novità di questo G7".

 

Una grande soddisfazione per gli ideatori e i conduttori di questo bellissimo progetto, fino dal suo concepimento sugli scudi della rete di "Ecofuturo Festival", ed una occasione importante per portare all'attenzione mondiale le tantissime dimensioni della sostenibilità, così ben incluse in questo bellissimo progetto interamente "made in Italy".

#All4TheGreen su facebook 

Sauro Secci 

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS