Nuovo Atlante dei cammini: 40 percorsi per l'Italia a piedi e non solo

La metafora del cammino a piedi rappresenta molto bene la vita e l'esistenza dell'uomo sulla Terra. Proprio su questa linea ideale si snoda il nuovo Atlante dei Cammini, 40 itinerari per scoprire il nostro paese, dal Sentiero del brigante in Aspromonte alle strade percorse dal sommo poeta Dante che lo hanno ispirato nella scrittura della Divina Commedia, attraverso sentieri, strade, vie e boschi oggi mappati nel nuovo strumento.

‪#camminiditalia #aria "Atlante dei cammini - 40 percorsi per l'Italia a piedi e non solo" Click to Tweet   

Un inno alla lentezza come antidoto fondamentale in questi tempi convulsi per l'uomo, e così lontani dalla sua vera natura, un nuovo strumento per incentivare il "turismo lento", basato su viaggi a piedi alla scoperta delle meraviglie del nostro Paese, questa prima mappatura ufficiale dei cammini d’Italia.

Si tratta infatti di una serie di percorsi e itinerari pensati come una rete di mobilità slow, basati oggi su 40 cammini, come quelli dedicati ai santi, i cammini francescani, laureatani e benedettini, quelli dedicati ai briganti come il sentiero che attraversa l’Aspromonte, il cammino di Dante che attraversa i luoghi dove Dante visse in esilio scrivendo la Divina Commedia.

Molti i sentieri che rievocano pagine anche dolorose della nostra storia come il sentiero della Pace che ripercorre luoghi e memorie della Prima Guerra Mondiale, per proseguire con la Via Appia, la Via Francigena, la Via degli Dei, il cammino di San Vicinio, la Via degli Abati, il sentiero Liguria, la Via Romea Germanica, il Sentiero del Dürer, il cammino di San Benedetto e molti altri.

 

Una rete di sentieri tutti raccolti nel sito di Cammini di Italia che si propone così come strumento di grande utilità per viaggiatori e turisti che possono muoversi a piedi, in bicicletta e con altre forme di mobilità sostenibile, promuovendo così una modalità alternativa di turismo alla riscoperta di antichi valori.

Come ha sottolineato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, presentando il nuovo strumento, “È un progetto pensato per quanti vogliono, e sono sempre di più, vivere il nostro Paese, andando al di là di una semplice vacanza. Per i visitatori che amano immergersi in quel patrimonio diffuso di arte, buon cibo, paesaggio e spiritualità che rappresentano l’essenza dell’Italia” 

Una idea, quella della realizzazione del nuovo portale unico dedicato ai cammini, maturata durante l’anno Nazionale dei Cammini 2016 proclamato con una direttiva del Mibact e che ha visto l'impegno comune di Stato, Regioni, Comuni, Enti locali, pubblico e privato per la valorizzazione di 6600 chilometri di cammini naturalistici, religiosi, culturali e spirituali che attraversano l’intero Paese, alla riscoperta di una meravigliosa fetta d’Italia davvero poco conosciuta.

Nel nuovo portale sono presenti le mappe con relative informazioni su distanza, segnaletica, snodi e tutte quello che è utile conoscere prima di intraprendere uno dei cammini. Per il loro inserimento nel portale poi, i cammini devono rispettare undici criteri che vanno dalle infrastrutture presenti, come segnaletica, percorsi fruibili in sicurezza, strade asfaltate etc fino ai servizi di alloggio e ristorazione, con un occhio attento anche a quelli di vigilanza e manutenzione. 
Le proposte pervenute dagli enti locali erano state ben 113, ma solo 41 hanno per ora superato la selezione.

A seguire un breve video con il testo della intervista al Ministro dei Beni culturali e Ambientali Dario Franceschini 


 

Link Mappa Atlante dei Camini

Sauro Secci

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli