Ecovillaggi autosufficienti: avanguardia dell’economia circolare

Alla periferia di Amsterdam sarà possibile a breve  incontrare il primo villaggio autosufficiente al 100%, capace di produrre il proprio cibo, generare la propria energia e riciclare i propri rifiuti.

E' con questi principi che la capitale olandese trasformerà un vecchio borgo in un villaggio sostenibile che si chiamerà ReGen ed avrà una superficie totale di 15.500 m2, distribuiti tra case costruite secondo lo standard Passivhaus, potendo disporre, oltre a numerosi nuclei abitativi, anche di aree dedicate all’intrattenimento, di un centro agricolo, di un centro per la gestione dei rifiuti, di impianti a fonti rinnovabili e, ovviamente, di adeguate vie di trasporto. Una infrastruttura così fortemente proiettata nell’economia circolare non smentirà questa matrice nemmeno nella forma dell’area prevista dal progetto, che sarà appunto circolare, con gli edifici organizzati in cerchi concentrici per consentire alle persone la creazione di legami sociali.
Ogni abitazione avrà una parte verandata dove realizzare un orto. Nelle aree centrali del villaggio, invece, sono previste serre e fattorie verticali, in grado di produrre più cibo rispetto a quelle tradizionali grazie a metodi innovativi.
Il villaggio produrrà la propria energia elettrica grazie a una combinazione di energie pulite, come la geotermica, la solare, l’eolica e le biomasse. Una rete intelligente sarà in grado di distribuire efficientemente l’energia prodotta, utilizzando le auto elettriche come sistema di accumulo di energia per i picchi di domanda.
A completare la configurazione del nuovo eco villaggio, sarà presente un sistema di stoccaggio di acqua che raccoglierà l’acqua piovana e le acque grigie per irrigare giardini stagionali. L’inaugurazione del nuovo ecovillaggio è prevista entro la fine di quest’anno 2017.

Molto articolato il modello di sostenibilità previsto nella nuova realizzazione ReGen, basato sull’agricoltura biologica e idroponica che si diparte proprio dai rifiuti domestici, che venendo trasformati in compost, vengono utilizzati per concimare e per l'alimentazione del bestiame. Il letame degli animali viene utilizzato a sua volta per concimare alcune aree destinate alla produzione di frutta e verdura di stagione effettuata con metodi agricoli sono fra i più innovativi ed avanzati. Infatti, accanto alle classiche coltivazioni biologiche si affiancheranno tecniche di aeroponica, idroponica, e soprattutto di permacultura, una serie di scelte che consentono, rispetto ad alcuni metodi tradizionali, la produzione di molti più alimenti impiegando meno tempo e meno risorse.

Come spiega James Ehrlich, dirigente dei Villaggi ReGen, “Stiamo realmente operando in una prospettiva globale. Vogliamo dimostrare che l’autoproduzione energetica ed alimentare a basso impatto è possibile e che si può riciclare molto di più di quanto siamo abitualmente abituati a fare o a immaginare”.

A seguire un breve video che illustra i capisaldi della filosofia del nuovo ecovillaggio olandese.

Sauro Secci

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli