“Che i lavavetri talvolta abbiano comportamenti di disturbo verso i cittadini non c’è dubbio, così come non c’è dubbio che i lavavetri spesso rappresentino un pericolo per loro stessi rischiando di finire investiti o colpiti da un’insolazione”. “Tuttavia riteniamo spropositate le pene previste dall’ordinanza e soprattutto le riteniamo inutili e frutto di un disegno tutto di strumentale pubblicità politica alla ricerca di facile consenso: il rischio è di non distinguere tra chi criminalmente gestisce il racket dell’immigrazione e chi cerca di sbarcare il lunario per pochi euro, tra lavavetri “per bene” e persone violente”. “Ulteriore rischio è di dare seguito ad una politica “spettacolo” fatta di annunci che raramente ottiene risultati: chi si ricorda dell’ordinanza che proibiva di sedersi sugli scalini del Duomo od il quotidiano gioco a guardie e ladri tra vigili e venditori abusivi?” “L’ordinanza quindi va discussa seriamente tra i rappresentanti dei cittadini e nel frattempo ci auguriamo che l’umanità e l’intelligenza delle forze dell’ordine sappiano fare quelle distinzioni che il provvedimento non contiene”.

 

Duccio Braccaloni e Sandra Giorgetti - Portavoce comunali Verdi Firenze

Gianni Varrasi - capogruppo Verdi Comune di Firenze

Mauro Romanelli e Daniela Morra - Portavoce Regionali Verdi Toscana

Fabio Roggiolani - Consigliere Regionale Verdi

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Blog post